Nota di Club Fortitudo srl

Il Consiglio di Amministrazione Club Fortitudo srl (che controlla la società sportiva Fortitudo Pallacanestro Bologna 103), ritiene opportuno e doveroso dichiarare, in merito alle notizie apparse nella giornata odierna sul quotidiano La Gazzetta dello Sport, che il piano presentato all’Agenzia delle Entrate e all’Inps per la ristrutturazione del debito, è stato predisposto e dettagliato al fine di poter garantire al sodalizio una continuità aziendale all’insegna della stabilità e solidità economica e finanziaria, a prescindere dalla categoria in cui militerà la prima squadra e da chi costituirà, del Club stesso, la proprietà.
“Firmato: Il CdA di Club Fortitudo srl. Roberto Melloni (Presidente), Simone Torrini, Luca Corazza’’
Il Dott. Benvenuto Marin e l’Avv. Andrea Minozzi, quali Advisors incaricati alla redazione del piano di ristrutturazione dalla Fortitudo Pallacanestro Bologna 103, affermano che il piano è stato strutturato e curato in modo preciso e dettagliato; parimenti, il percorso intrapreso ha ad oggetto il più idoneo modus operandi avuto riguardo agli obbiettivi di rimodulazione del debito nella preservazione della continuità aziendale, tant’è che già altre società sportive, anche nel mondo della pallacanestro, sono ricorse a tale strumento per superare la crisi provocata dal periodo pandemico.
L’obiettivo tanto di Club Fortitudo che di Fortitudo Pallacanestro Bologna 103 è di consentire ad un sodalizio tanto storico e blasonato, che pur tra mille difficoltà sta continuando a far fronte ai suoi impegni grazie al costante contributo dei suoi investitori e sostenitori, di proiettare la futura continuità in modo virtuoso, stabile, finanziariamente equilibrato al riparo dai rischi e dalle insidie che nel periodo pandemico hanno afflitto tutto il mondo dello sport.
Il piano di ristrutturazione del debito redatto dalla Società, con l’ausilio degli Advisors, è posto al vaglio del Dott. Antonio Gaiani in veste di attestatore della fattibilità del piano medesimo.
Siamo estremamente fiduciosi che questo progetto possa realizzarsi.
“Firmato: Benvenuto Marin e Andrea Minozzi”