Consultinvest Bologna-Tezenis Verona 78-68

CONSULTINVEST BOLOGNA: Cinciarini 24, Mancinelli 20, Okereafor 2, Fultz 5, Murabito ne, Montanari ne, Chillo 3, Gandini 6, Amici 5, Rosselli 5, Pini 8, Italiano. All. Pozzecco.

TEZENIS VERONA: Dieng, Greene IV 13, Poletti 3, Jones 11, Amato 11, Palermo 7, Nwohuocha, Udom 16, Ikangi 1, Tote 6. All. Dalmonte

Arbitri: Caforio, Di Toro e Bartolomeo.

Note: parziali 28-23; 50-35; 64-54.

Tiri da due: Bologna 24/45, Verona 14/27; tiri da tre 5/15, 8/23; tiri liberi 15/22, 16/26; rimbalzi 42, 31.

Servizio mantenuto, 1-0 e mercoledì si replica. Quarto successo consecutivo, senza alcuna macchia, per la Fortitudo di Gianmarco Pozzecco in questi Playoff. Verona esce battuta, nei primi 20 minuti anche ridimensionata ma nel secondo tempo, la reazione dei ragazzi di coach Dalmonte ha fatto capire che la serie sarà tutt’altro che scontata e che i biancoblù (per accedere alle semifinali) dovranno esser capaci di mantenersi il più possibile sui livelli di gara 1. Preceduto da una coreografia davvero coinvolgente dei ragazzi della Fossa dei Leoni, il match ha visto una recita collettiva pressochè perfetta della Consultinvest nei primi 20 minuti, con il secondo quarto (22-11 il parziale a favore dei bolognesi) a decidere le sorti della contesa. Una Fortitudo nella quale anche il suo stesso timoniere avrebbe potuto giocare. Ritmi elevati, fantasia e anche un po’ di coraggio. Secondo tempo sempre in controllo, Verona rientra a -8 dopo il 37-57 di metà terzo parziale ma non riesce mai ad avvicinarsi davvero. Cresce la difesa della Fortitudo, capace di tenere per la terza volta consecutiva in stagione sotto i 70 punti una squadra che in stagione regolare ne ha segnati 80 di media. E pazienza se le percentuali al tiro calano negli ultimi dieci minuti di gioco. Anche perchè sarebbe stato impossibile mantenere il 55% da due punti e il 50% dalla lunga distanza per tutti i 40 minuti.
La vince l’esperienza, questa gara 1: Cinciarini 24 punti con 8/17 dal campo, Mancinelli 20 con 7/12 più 9 rimbalzi, oltre ai 6 assist di Rosselli, all’incisivo gregariato di Gandini e Pini e ad un Fultz da più 15 di plus minus. Partita davvero bellissima per un tempo, più ingessata in quello successivo ma nei playoff, alla resa dei conti, serve badare al sodo. L’1-0 è intascato, il bis si cercherà, sempre al PalaDozza, mercoledì sera alle 20,45