Non sono bastati i quattro tempi regolamentari a definire il vincitore tra la Fortitudo U18 ed i pari età dei Roseto Sharks. Si sono, infatti, dovuti aspettare gli ultimi secondi del supplementare per assegnare i 2 punti che hanno decretato il vincente. La partita, fin dai primi minuti, è apparsa difficile per i bianco blu di Coach Politi, soprattutto per la difficoltà di consolidare quei piccoli vantaggi che emergevano durante il gioco. Le numerose palle perse e la poca incisività in fase difensiva da parte di ambedue le compagini, hanno di fatto mantenuto il risultato in bilico fino alla fine. Le coordinate per la prossima partita sono già state inserite e programmate con la consapevolezza che per portare a casa il risultato da Reggio Emilia sarà necessaria “una squadra” pregna di “umiltà” ma soprattuto “cinica” nel concretizzare positivamente tutte le situazioni che capiteranno durante la partita.

Fortitudo: Battilani 11, Biasco 2, Branchini 4, Gibertini 1, Franco 7, Longagnani 5, Prunotto 10, Tornimbeni 2, Marini 2, Giacomi 6, Simon 22, Buscaroli 2. All. Politi.

Roseto: Cavatassi ne, Palmucci 15, Cianella 10, Alessandrini 18, Maule, Cocciaretto 4, Sebastianelli 18, Malatesta 1, Mariani 2, Passamonti ne, Gaeta 8. All. De Bernardi.